lunedì 29 agosto 2016

Aspettando Orlando #1

Aspettando Orlando #1
Luigi Dal Cin
Orlando Pazzo nel Magico Palazzo
illustrazioni di Pia Valentinis
Edizioni Ferrara Arte 2016
in uscita per la Mostra
Orlando furioso 500 anni
Cosa vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi
Ferrara, Palazzo dei Diamanti 24 settembre 2016 / 8 gennaio 2017

venerdì 26 agosto 2016

Ferrara, i draghi, i cavalier, l'audaci imprese, le biciclette...


Domenica 28 agosto alle ore 18.30, presso il Baluardo della Fortezza, viale IV novembre, Ferrara, per la dodicesima edizione de La Giostra del Monaco: Ferrara, i draghi, i cavalier, l'audaci imprese, le biciclette... incontro-spettacolo per lettori dai 6 anni in su.

lunedì 8 agosto 2016

Il mio nuovo libro: Scrivila, la guerra

Luigi Dal Cin
Scrivila, la guerra
illustrazioni di Simona Mulazzani
Kite Edizioni, 2016
 
In occasione del Centenario della Grande Guerra, con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio storico legato ai luoghi coinvolti nel primo conflitto mondiale, la Regione del Veneto su iniziativa della Fondazione Štěpán Zavřel di Sarmede (TV) ha voluto realizzare un libro illustrato edito dalla prestigiosa Kite Edizioni che raccontasse la Prima Guerra Mondiale ai bambini, per offrire a piccoli e grandi un adeguato e inedito strumento per rielaborare insieme una delle maggiori tragedie che hanno colpito il nostro paese.
Ma come raccontare la Grande Guerra ai bambini?
“Credo che ai bambini si possa, anzi si debba, raccontare la verità – dice Luigi Dal Cin, autore di oltre 100 libri per ragazzi tradotti in 10 lingue – con la delicata esigente responsabilità, però, di assumere sempre il loro punto di vista, in modo che la verità sia per loro innanzitutto comprensibile e poi, soprattutto, utile. Anche per potersi rappresentare le conseguenze sulla popolazione delle guerre di oggi, di cui i bambini sentono parlare. Non ho voluto quindi centrare il racconto sugli eventi bellici al fronte, vissuti da adulti soldati, ma raccontare le inevitabili quotidiane sofferenze che ogni guerra porta agli ultimi, tra cui i bambini: nel nostro caso il dramma dell’anno della fame vissuto dalla popolazione dei territori occupati dalle truppe austro-ungariche dopo Caporetto. È un argomento che mi è familiare: i miei nonni, veneti, hanno vissuto la Grande Guerra e, nella mia infanzia, me l’hanno raccontata in diversi modi. Per poter però prendere il giusto e veritiero punto di vista di un bambino che vive una situazione così drammatica ho raccolto testimonianze scritte, memorie, lettere, diari cui poter fare riferimento, tra cui vorrei segnalare le commoventi memorie di Giuseppe Boschet scritte quand’era bambino, custodite e pubblicate dalla Biblioteca di Seren del Grappa (BL), e le lettere e i diari dei soldati al fronte: sono preziose testimonianze che hanno ispirato il punto di vista di questo libro”.
Ed ecco allora come germina il punto di vista di ‘Scrivila, la guerra’: un bambino riceve in regalo un quaderno dal papà tornato vivo dal fronte che lo invita a scrivere la guerra vissuta durante il suo periodo di assenza.
“Tira fuori la guerra, scrivila su questo quaderno. Così non ti resta dentro”. Mio papà ha detto che anche lui quando era in guerra sul Carso e sul Piave scriveva tutto su un quaderno. Ogni giorno la guerra gli entrava dagli occhi, dalle orecchie, dal naso, dalla bocca, dalla pelle. Per tirarla fuori allora doveva scriverla. Ha detto che altrimenti sarebbe diventato come il povero Bepi che è tornato anche lui dalla guerra ma ora sta sempre seduto fuori al bar e ha gli occhi fissi, spalancati come una finestra. La sua bocca sembra un sorriso, ma la sua testa è piena di guerra che gli è rimasta chiusa dentro. Non parla più.
“Scrivi, fiòl! Scrivi quel che ti ha fatto più impressione quando i soldati hanno occupato casa nostra, nell’anno della fame” mi ha comandato. Allora ho scritto tutto su questo quaderno. Mio papà mi ha detto che scrivere sul quaderno lo ha salvato perché lo ha fatto tornare a casa vivo.
“Il libro diventa così – continua Dal Cin – un susseguirsi di intense scene dove quel bambino racconta in prima persona piccoli emblematici episodi che si snodano tra l’invasione di soldati stranieri affamati e l’annuncio della fine della guerra. Per ottenere l’effetto della scrittura tipica di un bambino ho lavorato molto sul linguaggio, sul ritmo, sui toni della narrazione, sulla mancanza di giudizio di un bambino che vive semplicemente le difficoltà del momento presente, non conoscendo nulla di quanto viene deciso in alto dai signori della guerra. Accompagnano il mio testo, e trovo ne amplifichino l’effetto, le stupende tavole di Simona Mulazzani che, di volta in volta, interpretano i toni della narrazione con grande intensità emotiva e originalità”.
Un nuovo libro illustrato di grande valore, in linea con l’alta qualità che, da oltre trent’anni, la Fondazione Štěpán Zavřel offre attraverso la Mostra Internazionale di Illustrazione per l’Infanzia ‘Le immagini della fantasia’ e l’ideazione di innumerevoli progetti espositivi ed editoriali.

venerdì 5 agosto 2016

Premio Letteratura Ragazzi “Fondazione Cassa di Risparmio di Cento”


È stato appena pubblicato il bando del Premio Letteratura Ragazzi “Fondazione Cassa di Risparmio di Cento” di cui quest'anno è stata rinnovata la Giuria Tecnica.
Oltre a me, sono stati invitati a far parte della Giuria Tecnica Maria Teresa Alberti, Gianni Cerioli, Manuela Gallerani, Grazia Gotti, mentre da quest'anno Alessandro Sanna sarà nella Giuria del Concorso Illustratori.
Ecco il bando:

PREMIO LETTERATURA PER RAGAZZI
BANDO 2016
38a EDIZIONE
La Fondazione Cassa di Risparmio di Cento e la Cassa di Risparmio di Cento S.p.A., bandiscono la trentottesima edizione del Premio di letteratura per i ragazzi “Fondazione Cassa di Risparmio di Cento”.
REGOLAMENTO
1) Il premio è riservato a libri in lingua italiana - originali o tradotti - destinati a bambini e ragazzi tra i 6 e i 15 anni.
2) Verranno presi in considerazione i libri pubblicati in lingua italiana per la prima volta dal 1° gennaio 2015. Saranno escluse le opere degli autori premiati nella precedente edizione.
3) I concorrenti potranno partecipare con uno o più lavori. La partecipazione è gratuita.
4) I libri dovranno essere inviati entro il 20 settembre 2016 alla segreteria del Premio presso:
Fondazione Cassa di Risparmio di Cento
Via Matteotti, 8/b
44042 Cento (FE)
5) I partecipanti (editori o autori) dovranno inviare sei copie dei lavori.
6) L’organizzazione effettuerà una prima scrematura eliminando i lavori che non rientrano nelle indicazioni previste dal presente Regolamento. Successivamente i lavori concorrenti verranno valutati da una Giuria tecnica che sceglierà le terne delle opere finaliste: una destinata agli alunni della scuola primaria e l'altra agli
studenti delle scuole secondaria di primo grado. La Giuria Tecnica è composta da educatori, pedagogisti, esperti di letteratura giovanile e di comunicazione
7) Successivamente, due giurie popolari – una composta da alunni appartenenti alle ultime tre classi della scuola primaria e l'altra composta da studenti delle tre classi della scuola secondaria di primo grado –
leggeranno i libri e formuleranno le graduatorie finali. Le due predette giurie saranno formate da ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo grado sia italiane che estere (ove sia presente l’insegnamento della lingua italiana), che faranno richiesta di partecipazione, fino a un massimo di 500 classi (fra scuole primarie e
secondarie di primo grado). Per ogni regione italiana sarà garantita la partecipazione di almeno tre classi per ciascun ordine di scuola. La domanda di partecipazione delle classi alla giuria popolare dovrà essere inviata tramite il sito web www.premioletteraturaragazzi.it, nell’apposita sezione, entro il 31/10/2016, indicando il grado di scuola di appartenenza. Solo dopo questa data la Fondazione invierà la conferma alle classi selezionate. Per la scelta delle classi vale l’ordine della data di arrivo delle richieste. La domanda di partecipazione implica l’accettazione delle norme presenti nel bando.
8) All’autore/i dell’opera prima classificata di ciascuna delle due terne finaliste sarà assegnato un premio di € 4.000,00; alle seconde classificate un premio di € 2.000,00; alle terze un premio di € 1.000,00. Agli editori delle opere finaliste verrà consegnata una targa. E' facoltà della Giuria procedere a particolari menzioni e segnalazioni. Il giudizio della Giuria è insindacabile.
9) Tra tutte le opere pervenute, la Giuria Tecnica si riserva la facoltà di assegnare un Premio speciale all’autore/i del miglior albo illustrato.
10) Gli autori finalisti dovranno essere presenti alla cerimonia di premiazione. In caso di assenza, pur mantenendo la titolarità del premio, la somma in denaro sarà devoluta all’acquisto di libri per le biblioteche delle scuole. L’autore straniero potrà essere rappresentato dalla propria casa editrice che attraverso un dirigente riceverà il premio in denaro; in assenza dell’uno e dell’altro, il premio sarà anche in questo caso devoluto all’acquisto di libri per le biblioteche delle scuole.
11) Gli organizzatori si riservano la facoltà di assegnare premi o riconoscimenti speciali ad autori di opere di valore culturale o sociale e/o di attualità giornalistica o radiotelevisiva rivolte al mondo giovanile.
12) La proclamazione dei vincitori e la consegna dei premi avranno luogo a Cento nella prossima primavera (data da definire).
13) A conclusione del Premio, i lavori partecipanti saranno destinati alla biblioteca della Fondazione Cassa di Risparmio di Cento e alle biblioteche delle scuole del territorio.
14) La partecipazione al concorso comporta l'accettazione integrale del presente bando.
info:
Fondazione Cassa di Risparmio di Cento
Via Matteotti, 8/b
44042 CENTO (FE)
tel. 051 901790/051 904196
fax. 051 6857189
info@premioletteraturaragazzi.it
il bando del Premio può essere scaricato qui:

martedì 2 agosto 2016

Narrare insieme: radici in terra e foglie al vento - workshop di narrazione e scrittura per Le trame del mondo a Cagliari, 4 e 5 settembre 2016




Il workshop di due giornate (4-5 settembre 2016) “Narrare insieme: radici in terra e foglie al vento” costituisce un momento del progetto “Le trame del mondo” curato da ECCOM in collaborazione con il Corso di tecniche di scrittura “La magica pennabambina - Corso di tecniche di scrittura (con Roald Dahl tra le righe)” condotto da Luigi Dal Cin, organizzato dal Consorzio Camù di Cagliari e dalla Cooperativa Tuttestorie per personale scolastico, bibliotecari, scrittori ed appassionati.
Il workshop è una delle prime attività che si vogliono realizzare per dare avvio alla nascita del Giardino delle diversità che sarà realizzato all'EXMA’ da ottobre 2016.
La peculiarità del workshop è nella sua impostazione interculturale, partecipativa, immaginifica e creativa, e nella scoperta e valorizzazione di diverse rappresentazioni ed espressioni di cui i partecipanti – locali e migranti – sono portatori e potenziali co-creatori. Il workshop si presenta, quindi, come contesto di dialogo e scambio interculturale, oltre che di auto-formazione tra partecipanti.
Tempi e programma. Il workshop si svolgerà durante due mezze giornate presso EXMA, il 4 e 5 settembre, dalle ore 16 alle 20. La prima mezza giornata sarà dedicata a) a fornire tecniche base, strumenti, storie, stimolazioni per favorire narrazioni individuali e collettive b) al recupero, alla valorizzazione e alla narrazione delle esperienze e rappresentazioni individuali e collettive dell’albero e del giardino e c) alla sperimentazione e riflessione sulle diverse modalità di percezione/conoscenza attraverso le quali si superano concezioni “pre-formate”, formalizzate, per arrivare a forme di interpretazione e rapporto conoscitivo basate sulla relazione. Durante il secondo giorno, attraverso un lavoro per gruppi, si realizzeranno prodotti di scrittura narrativo-descrittiva e/o altre attività creative che costituiranno le storie che l’artista coinvolto genererà per un allestimento temporaneo nel giardino di Exma.
Partecipanti. Massimo 20 persone, tra i già iscritti al Corso di tecniche di scrittura e immigrati invitati alle due giornate conclusive; due animatori di ECCOM Elisabetta Falchetti e Francesca Guida; il docente del corso di tecniche di scrittura Luigi Dal Cin; ospiti immigrati portatori di storie e visioni di altre culture e immaginari.
Attività in collaborazione con il Consorzio Camù

venerdì 29 luglio 2016

Corso Analisi del Testo al Master Ars in Fabula 2015-2016

Consegnati i giudizi delle esercitazioni per il corso Analisi del Testo al Master di Illustrazione Editoriale ARS IN FABULA 2015-2016.
Complimenti a tutti gli studenti per l'impegno e gli ottimi risultati!

mercoledì 27 luglio 2016

Tipi di testi: li testiamo? Corso di formazione per insegnanti all'Istituto Comprensivo di Elmas (CA)

Lunedì 5 settembre 2016, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, e martedì 6 settembre 2016, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, terrò per gli insegnanti dell'Istituto Comprensivo Monsignor Saba di Elmas (CA) un corso di formazione di tecniche di scrittura:
Tipi di testi: li testiamo? 
Insegnare a scrivere in modo efficace ai propri alunni richiede conoscenze tecniche specifiche. Ad esempio: come distinguere e costruire i vari tipi di testo (narrativo, descrittivo, dialogico, espositivo, regolativo, argomentativo, espressivo, teatrale, poetico, fiabesco, favolistico...). Come produrre un testo che sia affascinante? In questo breve corso saranno analizzati i processi e gli elementi fondamentali che sorreggono la scrittura di tutti i testi, per condurre i partecipanti ad una maggiore consapevolezza sulle modalità e sulle scelte che si possono adottare e proporre. Con un’ottica operativa che consenta di applicare quanto appreso anche in un’attività didattica.

giovedì 14 luglio 2016

Premio Letterario Nazionale Uniti per Crescere. Diversamente uguali: la disabilità vista con gli occhi di bambini e ragazzi




Premio Letterario Nazionale Uniti per Crescere
Diversamente uguali: a disabilità vista con gli occhi di bambini e ragazzi

1. L’Associazione ‘Uniti per Crescere’ Onlus indice la prima edizione del Premio Letterario Uniti per Crescere sul tema “Diversamente uguali: la disabilità vista con gli occhi di bambini e ragazzi”. Il concorso vuole esplorare la percezione della disabilità nei bambini e nei ragazzi utilizzando la scrittura come strumento per veicolare emozioni, riflessioni, dubbi, paure e speranze. La disabilità infatti non appartiene a un mondo separato dalla ‘normalità’, ma fa parte del nostro vissuto sin dall’infanzia. Il concorso si inserisce all’interno del più ampio progetto di inclusione del bambino con disabilità nella scuola e desidera offrire un’ulteriore possibilità al singolo alunno di crescere nella piena accettazione dell’altro.
2. Il Premio è articolato nell’unica sezione Narrativa.
3. La partecipazione è gratuita e aperta a tutti gli studenti frequentanti la Scuola Primaria, dalla classe terza, e la Scuola Secondaria di Primo e Secondo Grado.
4. Gli elaborati saranno suddivisi nelle seguenti categorie:
A: Scuola Primaria: classi terze, quarte e quinte,
B: Scuola Secondaria di Primo Grado,
C: Scuola Secondaria di Secondo Grado.
D: una categoria speciale sarà riservata a fratelli o sorelle di una persona con disabilità; sarà a discrezione dell’autore scegliere se concorrere nella categoria speciale o a quella di appartenenza per frequenza scolastica.
5. Le opere, inedite e redatte in lingua italiana, dovranno pervenire via posta in cinque copie inserite nello stesso plico. Ogni opera dovrà recare il titolo e la categoria cui partecipa, ma non dovrà riportare alcun segno di identificazione in modo da garantire l’anonimato per i lavori della Giuria. Nello stesso plico dovrà essere presente una busta sigillata contenente i seguenti dati del partecipante: nome, cognome, età, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza, recapito telefonico, indirizzo e-mail, scuola frequentata e la seguente dichiarazione firmata sia dal partecipante che, nel caso di minori di età, da un genitore: “Io sottoscritto..., avendo preso visione e accettato il bando di partecipazione al PREMIO LETTERARIO UNITI PER CRESCERE dichiaro che il testo allegato intitolato... è una mia opera, autentica e inedita, e con questo sollevo il Premio Uniti per Crescere da ogni eventuale accusa di plagio e relative conseguenze legali. Autorizzo l’Associazione Uniti per Crescere Onlus al trattamento dei dati personali per le sole finalità di partecipazione al Premio, ai sensi del D. Lgs. 196/2003 a tutela della privacy”.
6. Ogni opera dovrà avere un unico autore.
7. Gli elaborati non dovranno superare le tre pagine dattiloscritte, per un massimo di complessive 9000 battute compresi gli spazi.
8. Sono ammesse tutte le forme stilistiche (racconto realistico, racconto fantastico, diario, lettera, biografia, etc…).
9. Ogni autore può partecipare con una sola opera.
10. Le opere dovranno essere inviate tramite posta cartacea entro il 1 marzo 2017 all’indirizzo Associazione Uniti per Crescere presso Prof. Giorgio Perilongo, Dipartimento della Salute della Donna e del Bambino, via Giustiniani n. 3, 35128 - PADOVA (PD).
11. La Segreteria Organizzativa del Premio, all’atto della ricezione delle cinque copie cartacee, provvederà ad inviare una e-mail per confermare l’iscrizione al Premio. Il partecipante deve mantenere il proprio indirizzo e-mail operativo e funzionante per poter essere contattato.
12. Il materiale inviato non sarà restituito.
13. Gli elaborati saranno valutati da una Giuria presieduta dall’autore di libri per ragazzi Luigi Dal Cin e nominata dal Presidente dell’Associazione in accordo con il Presidente di Giuria. La Giuria, oltre al Presidente, sarà composta da quattro membri selezionati sulla base di specifiche competenze ed esperienze. Le scelte della Giuria sono insindacabili e inappellabili, anche nell’eventuale decisione di non assegnare un premio. Il lavoro della Giuria sarà supportato da un incaricato scelto tra i soci dell’Associazione che assumerà il compito di segretario verbalizzante dei lavori.
14. Per ogni categoria saranno premiati gli elaborati classificati al primo posto.
15. I Premi saranno così suddivisi:
Categoria A - Scuola Primaria, classi terze, quarte e quinte: 400 euro, dei quali 100 euro al vincitore e 300 euro alla scuola di appartenenza;
Categoria B - Scuola Secondaria di Primo Grado: 450 euro, dei quali 150 euro al vincitore e 300 euro alla scuola di appartenenza;
Categoria C - Scuola Secondaria di Secondo Grado: 500 euro al vincitore, dei quali 200 euro al vincitore e 300 euro alla scuola di appartenenza;
Categoria D – Fratelli di bambini con disabilità: lo stesso premio previsto per la classe scolastica di appartenenza del partecipante.
Accettando il Premio il Vincitore autorizza l’Associazione ‘Uniti per Crescere’ ad utilizzare il nome del partecipante e il suo elaborato senza alcun diritto di ricevere ulteriore compenso.
16. La Giuria si riserva di segnalare gli elaborati particolarmente meritevoli per originalità di stile e di tema. I partecipanti che verranno segnalati accettano di riconoscere all’Associazione ‘Uniti per Crescere’ gli stessi diritti concessi dai Vincitori.
17. I premi possono essere attribuiti ad un concorrente che sia già stato vincitore nelle precedenti edizioni solo dopo un intervallo di tre anni.
18. L’Associazione darà comunicazione ai Vincitori e ai Segnalati a mezzo e-mail e telefono informando altresì sulla data di premiazione (prevista per il mese di maggio) e le sue modalità.
19. La Cerimonia di Premiazione sarà organizzata in forma pubblica.
20. I premi dovranno essere ritirati, se possibile, personalmente mediante presentazione di un proprio documento di riconoscimento. Ove non venissero ritirati, rimarranno di proprietà dell’Associazione.
21. Per quanto non previsto dal presente bando, le decisioni sono rimesse al Presidente dell’Associazione.
22. La domanda di adesione è reperibile sul sito internet dell’Associazione ‘Uniti per Crescere Onlus’: www.unitipercrescere.net.
23. La partecipazione al Premio implica l’accettazione di tutte le norme del presente regolamento. La mancata osservazione del regolamento comporterà l’esclusione dal Premio. 

mercoledì 13 luglio 2016

14^ edizione del Premio Anna Osti, Narrativa per l'Infanzia

PREMIO ANNA OSTI

14^  edizione
BANDO DI PARTECIPAZIONE

La Biblioteca Comunale di Costa di Rovigo “Manfred B. Buchaster” bandisce la 14^ edizione del Premio Letterario Nazionale “Anna Osti”, con il patrocinio della Provincia di Rovigo.

Sezione NARRATIVA PER L’INFANZIA

La partecipazione è aperta a tutti coloro che abbiano compiuto 18 anni di età, tramite l’invio di un racconto inedito in lingua italiana ad argomento libero, adatto a bambini di età 6-11 anni, dattiloscritto su un numero di pagine non superiore a tre, per un massimo di 9000 battute compresi gli spazi.

Le opere, in tre copie, dovranno pervenire in plico chiuso con l’indicazione all’esterno “SEZIONE NARRATIVA PER L’INFANZIA”. Ogni copia dovrà recare sul primo foglio, sotto il titolo, uno pseudonimo dell’autore. Dentro il plico si troverà una busta chiusa - all’esterno della quale sarà riportato il suddetto pseudonimo - contenente all’interno i seguenti dati: nome, cognome, data e luogo di nascita, residenza, recapito telefonico, indirizzo e-mail, il tagliando del versamento, un breve curriculum vitae e la seguente dichiarazione firmata: “Io sottoscritto... dichiaro che il testo allegato intitolato... è una mia personale opera, autentica ed inedita, e con questo sollevo il Premio Anna Osti da ogni eventuale accusa di plagio e relative conseguenze legali. Autorizzo l’organizzazione del Premio Anna Osti, ai sensi del D.Lgs. 196/2003 a tutela della privacy, al trattamento dei miei dati personali per le sole finalità di partecipazione al Premio”.

La Giuria individuerà tre racconti finalisti ai quali sarà corrisposto un premio di euro 300,00. La Giuria dei Ragazzi, composta dai giovani vincitori del progetto Piccoli Autori Creano collegato al Premio Anna Osti e riservato all'Istituto Comprensivo di Costa di Rovigo, designerà, tra i tre finalisti, il vincitore assoluto cui spetterà un ulteriore premio di euro 350,00.

I premi possono essere attribuiti ad un concorrente che sia già stato vincitore assoluto nelle precedenti edizioni solo dopo un intervallo di tre anni.

Giuria
Luigi Dal Cin (Presidente – Autore per ragazzi)
Daniela Magri (Resp. settore ragazzi Librerie Libraccio)
Annalisa Strada (Autrice per ragazzi)

Cerimonia di premiazione
Domenica 6 novembre 2016, ore 10.30

Per ogni opera è previsto il versamento di euro 15,00 quale quota di partecipazione effettuato sul c/c/p 11210457 Comune di Costa di Rovigo e con IBAN IT90O0760112200000011210457 o su c/bancario IBAN IT89U0622512186100000046907– Servizio di Tesoreria, indicando come causale: “Partecipazione Concorso Letterario”. Il tagliando del versamento dovrà essere allegato alla scheda delle generalità.

Le opere dovranno essere inviate esclusivamente con plico postale o corriere entro e non oltre il 31 agosto 2016 (farà fede il timbro di spedizione) alla Segreteria del Premio Letterario Nazionale “Anna Osti”, presso: Biblioteca Comunale di Costa di Rovigo, Piazza San Rocco, 17 – 45023 Costa di Rovigo (RO). Il materiale inviato non sarà restituito.

A ciascuno dei finalisti e dei menzionati di ogni sezione sarà consegnato un profilo critico redatto dalle Giurie. Le opere dei finalisti e dei segnalati, inoltre, appariranno nella raccolta antologica annualmente edita a cura dell’Amministrazione Comunale di Costa di Rovigo. Gli organizzatori si riservano il diritto di pubblicare le composizioni nell’ambito del Premio senza ulteriore autorizzazione o compenso per gli autori. La proprietà intellettuale del racconto e delle poesie inedite resta dell’autore.

La partecipazione al Premio implica l’accettazione di tutte le norme del presente regolamento.

Per informazioni:
e-mail costabiblioteca@libero.it tel. 0425/497107 – 0425/497272

martedì 12 luglio 2016

Descrizioni, pensieri, dialoghi. Corso di tecniche di scrittura alla Fondazione Querini Stampalia, Venezia

Sabato 8 ottobre 2016, dalle ore 10.00 alle ore 18.00 a Venezia, presso la prestigiosa sede della Fondazione Querini Stampalia, Palazzo Querini Stampalia (sede anche del Museo) in Campo Santa Maria Formosa, continuando il discorso iniziato nel workshop di febbraio, terrò il corso di tecniche di scrittura Descrizioni, pensieri, dialoghi, il primo di una serie di incontri dedicati alla letteratura per l'infanzia (la poesia con Chiara Carminati, l'illustrazione con Pia Valentinis) organizzati dall'Associazione Culturale Teste Fiorite. Per informazioni: testefiorite@gmail.com

lunedì 11 luglio 2016

all'inaugurazione del Giardino più bello che c’è con Un drago sottosopra, scuola l'Aquilone, Ferrara, 23 giugno 2016


da La Nuova Ferrara, 24 giugno 2016:
Alla materna l’Aquilone “Il giardino più bello che c’è”
“Il giardino più bello che c’è” è quello che è stato inaugurato ieri nella scuola materna L’Aquilone. Alla presenza del sindaco Tiziano Tagliani, degli assessori Annalisa Felletti e Aldo Modonesi, la coordinatrice pedagogica Cinzia Guandalini ha ringraziato sponsor, genitori, docenti e il Comune di Ferrara, per l’impegno che, a vario titolo, è stato dato per completare l’opera. Un contributo notevole (oltre 8.000 euro) è arrivato anche dalla vendita del libro di Luigi Dal Cin “Un drago sottosopra” scritto dopo il terremoto del 2012 con la collaborazione dei bambini delle scuole elementari Govoni e di un istituto di Cuneo. Lo scrittore ferrarese si è complimentato con i bambini. L’architetto Chiara Porretta di Urban Center, dopo il saluto del sindaco e dell’assessore Felletti, ha illustrato il progetto di questo bellissimo spazio verde, ricco di alberi, fiori, fioriere, cupole di salici. (m.g.)

giovedì 7 luglio 2016

LA MAGICA PENNABAMBINA. CORSO DI TECNICHE DI SCRITTURA (CON ROALD DAHL TRA LE RIGHE)

Per il Cantiere dei Cento Linguaggi organizzato da Tuttestorie ed ExMa - Exibiting and Moving Arts condurrò nelle giornate dell'1, 2 e 3 settembre 2016 dalle ore 16.00 alle ore 20.00, presso l'Exma, Via San Lucifero 71, Cagliari
LA MAGICA PENNABAMBINA. CORSO DI TECNICHE DI SCRITTURA (CON ROALD DAHL TRA LE RIGHE) della durata complessiva di 12 ore.
Scrivere un efficace testo per ragazzi o insegnare a scrivere in modo efficace ai propri alunni richiede conoscenze tecniche specifiche. Ad esempio: come produrre un testo narrativo che sia affascinante? Da dove iniziare? Come si inventa una storia? Cos’è l’ispirazione? Come si vince la paura del foglio bianco? Come costruire una trama avvincente? Come va scelto il narratore? Come si caratterizzano i personaggi? Come dev’essere una descrizione per non annoiare? In questo corso saranno analizzati i processi e gli elementi fondamentali che sorreggono la scrittura di tutti i testi narrativi e, in particolare, di quelli rivolti a giovani lettori, per condurre i partecipanti ad una maggiore consapevolezza sulle modalità e sulle scelte che si possono adottare e proporre. Con un’ottica operativa che consenta di applicare quanto appreso anche in un’attività didattica. E con lo sguardo rivolto ai grandi scrittori che ci possono indicare la strada: primo, tra tutti, Roald Dahl.
Info e prenotazioni: formazionetuttestorie@gmail.com – tel 070659290 – fax 070666810

mercoledì 6 luglio 2016

a Gigi # 30 - da un'alunna di classe II della scuola media di Lanzo Torinese (TO)

Il 26 maggio 2016, alcune classi hanno partecipato all’incontro con l’autore Luigi Dal Cin. In classe, nei giorni precedenti a questa data, abbiamo letto con curiosità il suo libro “Il deserto fiorito”. Una lettura adatta a tutte le età, contenente molteplici insegnamenti e piccoli particolari dal significato profondo. Quella mattina di giovedì eravamo tutti ansiosi di dare un volto allo scrittore di quel racconto tanto apprezzato. Ci siamo, quindi, recati al salone di Lanzo Incontra, dove sarebbe avvenuto l’incontro e abbiamo preso posto. Luigi Dal Cin aveva un’espressione tranquilla e serena. Una volta iniziato l’incontro, però, si dimostrò essere una persona con grande senso dell’umorismo. Ha saputo coinvolgere gli alunni e far divertire anche i ragazzi che portavano meno aspettative per quest’attività. Nel salone c’era un’atmosfera di tranquillità e quasi confidenza pur non avendo mai conosciuto prima quella persona. Attraverso risate e scherzi, ha saputo raccontare com’è iniziata la sua passione per la scrittura, cercando di trasmettere a noi l’idea di fare quello che ci rende felici e realizzati e di non abbatterci mai. In seguito, ci ha spiegato, sempre in maniera divertente, la semplicità della vita di uno scrittore e l’enorme lavoro e la quantità di persone coinvolte che si trovano dietro a un normale libro. Ci ha fatto comprendere l’importanza dell’ osservazione nella vita di uno scrittore a tal punto che ora mi risulta complicato non immaginare la giornata di ogni persona che incontro. Ha saputo, inoltre, alternare a questo momento di divertimento un attimo di serietà in cui ha raccontato la vera storia di Davide, protagonista del libro “Il deserto fiorito”, emozionando molti dei presenti, me compresa. Luigi Dal Cin, quindi, si dimostrò non solo uno scrittore più che degno di tale nome, ma anche una persona dotata di grande sensibilità, vivacità e intelligenza.

giovedì 30 giugno 2016

L'Isola delle Storie, XIII Festival Letterario della Sardegna a Gavoi

Oggi, giovedì 30 giugno 2016, inizia la XIII edizione del Festival Letterario l'Isola delle Storie, a Gavoi (NU). Quest'anno parteciperò così come mi vedete qui sotto (grazie a questa foto di Daniela Zedda) appeso a grandezza naturale nella finestra di  una delle case di Gavoi!