mercoledì 26 giugno 2019

Già 15 gli iscritti, ultimi posti disponibili per il corso di tecniche di invenzione e scrittura narrativa: SI PUÒ IMPARARE A SCRIVERE? GLI STRUMENTI DELLO SCRITTORE PER RAGAZZI - 29 e 30 giugno 2019, Sarmede (TV)


Si può imparare a scrivere? Gli strumenti dello scrittore per ragazzi

a cura di Luigi Dal Cin

CORSO PER TUTTI

29 - 30 giugno 2019

Quando: sabato 29 giugno 9.30 - 18.30; domenica 30 giugno 9.30 - 18.30

Dove: Scuola Elementare di Montaner (TV)

Termine per le iscrizioni: le iscrizioni saranno accettate nei limiti dei posti disponibili.

Descrizione del corso: scrivere un efficace testo per ragazzi richiede conoscenze tecniche specifiche. Ad esempio: come produrre un testo narrativo che sia affascinante? Da dove iniziare? Come si inventa una storia? Cos’è l’ispirazione? Come si vince la paura del foglio bianco? Come costruire una trama avvincente? Come va scelto il narratore? Come si caratterizzano i personaggi? Come dev’essere una descrizione per non annoiare? Come si costruisce un buon dialogo? In questo corso saranno analizzati i processi e gli elementi fondamentali che sorreggono la scrittura di tutti i testi narrativi e, in particolare, di quelli rivolti a giovani lettori, per condurre i partecipanti ad una maggiore consapevolezza sulle modalità e sulle scelte che si possono adottare e proporre. Con un’ottica operativa che consenta di applicare quanto appreso anche in un’attività didattica.

I contenuti:
- La letteratura per ragazzi: caratteristiche ed elementi particolari, precisazioni.
- Lo scrittore i suoi possibili punti di vista.
- Il lettore.
- Un lettore particolare: il lettore bambino.
- La scrittura: espressione e comunicazione.
- L’invenzione narrativa: l’ispirazione.
- L’invenzione narrativa: il metodo.
- Le fasi dell’invenzione narrativa: ispirazione, proliferazione, selezione, conservazione, reincrocio.
- La trama e il suo movimento.
- La trama: l’informazione e l’incertezza.
- La trama: la ripetizione e la variazione.
- La trama: la prevedibilità e l’imprevedibilità.
- La ‘misdirection’.
- Le regole del ‘colpo di scena’.
- Tecniche dell’invenzione fantastica.
- La ‘sospensione temporanea dell’incredulità’.
- La comunicazione narrativa.
- L’autore implicito.
- Il lettore implicito.
- La scelta del narratore.
- Narrare in prima persona.
- Narrare in terza persona.
- Il narratore onniscente.
- La descrizione è da saltare? Efficacia nella descrizione.
- Modelli descrittivi nella letteratura dal 1800 ai giorni nostri.
- I personaggi.
- Le caratterizzazioni dei personaggi.
- Le tipologie discorsive.
- Le forme libere.
- I dialoghi.
- Le voci dei personaggi.
- I movimenti nel dialogo.
- La fiaba.

Informazioni e iscrizioni QUI

lunedì 24 giugno 2019

a Gigi # 99 - da Alan

Il 5 febbraio a scuola è venuto un autore di nome Luigi Dal Cin. L’incontro è stato molto interessante ed istruttivo. Ci ha spiegato molte cose fra cui come scrivere una storia. Luigi Dal Cin è una persona alta, con i capelli castani, ed era vestito in modo sportivo. Mentre parlava diceva anche delle battute divertenti che producevano molte risate. A me è dispiaciuto terminare l’incontro per andare in mensa, fortunatamente ci ha lasciato la sua firma. È stata un’esperienza interessante e simpatica.

venerdì 21 giugno 2019

a Gigi # 98 - da Mirco

Io ieri, con i miei compagni di classe quarta B e gli alunni di quinta A e B, alle 10.30 sono andato nell’aula magna della scuola a incontrare lo scrittore Luigi Dal Cin. Quando siamo entrati nella sala non c’era nessuno, qualche secondo dopo è entrata la maestra Luisa insieme all’autore. Subito dopo lui ci ha raccontato che è entrato in una classe di prima elementare e che un bambino non credeva che lui fosse un vero scrittore perché i veri scrittori erano morti. Lui gli ha insegnato che, in realtà, alcuni erano ancora vivi, come lui stesso.

Secondo me l’autore doveva fare il comico, perché prima dell’incontro pensavo che mi sarei addormentato dalla noia, in realtà ho riso così tanto che mi scoppiavano i polmoni.

Ad un certo punto Luigi Dal Cin ha scambiato il mio amico Alan per un cactus perché ha i capelli un po’ come un cespuglio. Che risate! Mi sono davvero divertito, è stata un’esperienza da rifare perché l’autore è una persona molto buffa, stare insieme a lui è uno spasso.

mercoledì 19 giugno 2019

a Gigi # 96 - da Meri


Ma la cosa più bella è stata fare i compiti con Sabrine nel pomeriggio di lunedì: dopo aver scritto una frase le chiedo "e adesso cosa bisogna fare?" e lei si illumina dicendo-cantando "rileggere e correggere, rileggere e correggere" e poi i compiti ci sono sembrati piacevoli, interessanti, importanti, grazie a te.

venerdì 14 giugno 2019

In Cile il mio nuovo libro: Sobre las alas del condor - Relatos andinos


Luigi Dal Cin
Sobre las alas del condor
Relatos andinos
illustrazioni di Pati Aguilera, Laura Berni, Francesco Chiacchio, Anna Forlati, Maya Hanisch, Simona Mulazzani, Paloma Valdivia, María de Los Ángeles Vargas.
Ediciones LIEBRE - Chile 2018




martedì 11 giugno 2019

Si può imparare a scrivere? Gli strumenti dello scrittore per ragazzi - corso di tecniche di scrittura il 29 e 30 giugno 2019 a Sarmede (TV)


Si può imparare a scrivere? Gli strumenti dello scrittore per ragazzi

a cura di Luigi Dal Cin

CORSO PER TUTTI

29 - 30 giugno 2019

Quando: sabato 29 giugno 9.30 - 18.30; domenica 30 giugno 9.30 - 18.30

Dove: Scuola Elementare di Montaner (TV)

Termine per le iscrizioni: le iscrizioni saranno accettate nei limiti dei posti disponibili.

Descrizione del corso: scrivere un efficace testo per ragazzi richiede conoscenze tecniche specifiche. Ad esempio: come produrre un testo narrativo che sia affascinante? Da dove iniziare? Come si inventa una storia? Cos’è l’ispirazione? Come si vince la paura del foglio bianco? Come costruire una trama avvincente? Come va scelto il narratore? Come si caratterizzano i personaggi? Come dev’essere una descrizione per non annoiare? Come si costruisce un buon dialogo? In questo corso saranno analizzati i processi e gli elementi fondamentali che sorreggono la scrittura di tutti i testi narrativi e, in particolare, di quelli rivolti a giovani lettori, per condurre i partecipanti ad una maggiore consapevolezza sulle modalità e sulle scelte che si possono adottare e proporre. Con un’ottica operativa che consenta di applicare quanto appreso anche in un’attività didattica.

I contenuti:
- La letteratura per ragazzi: caratteristiche ed elementi particolari, precisazioni.
- Lo scrittore i suoi possibili punti di vista.
- Il lettore.
- Un lettore particolare: il lettore bambino.
- La scrittura: espressione e comunicazione.
- L’invenzione narrativa: l’ispirazione.
- L’invenzione narrativa: il metodo.
- Le fasi dell’invenzione narrativa: ispirazione, proliferazione, selezione, conservazione, reincrocio.
- La trama e il suo movimento.
- La trama: l’informazione e l’incertezza.
- La trama: la ripetizione e la variazione.
- La trama: la prevedibilità e l’imprevedibilità.
- La ‘misdirection’.
- Le regole del ‘colpo di scena’.
- Tecniche dell’invenzione fantastica.
- La ‘sospensione temporanea dell’incredulità’.
- La comunicazione narrativa.
- L’autore implicito.
- Il lettore implicito.
- La scelta del narratore.
- Narrare in prima persona.
- Narrare in terza persona.
- Il narratore onniscente.
- La descrizione è da saltare? Efficacia nella descrizione.
- Modelli descrittivi nella letteratura dal 1800 ai giorni nostri.
- I personaggi.
- Le caratterizzazioni dei personaggi.
- Le tipologie discorsive.
- Le forme libere.
- I dialoghi.
- Le voci dei personaggi.
- I movimenti nel dialogo.
- La fiaba.

Informazioni e iscrizioni QUI

lunedì 10 giugno 2019

E per festeggiare la fine dell'anno scolastico 2018/2019: incontro-spettacolo sull'isola di Alicudi (ME) nella scuola più piccola d'Europa


Domani, martedì 11 giugno 2019, per festeggiare la fine dell'anno scolastico 2018/2019 incontrerò gli alunni della scuola più piccola d'Europa: quella dell'isola di Alicudi, nelle Isole Eolie, Istituto Comprensivo Lipari 1. Alle ore 9.00, presso la Biblioteca tra Cielo e Mare di Alicudi, terrò un incontro-spettacolo per gli 8 alunni frequentanti la scuola dell'isola (tre della scuola dell'infanzia, tre della scuola elementare, due della scuola media) e per le loro 5 docenti, grazie all'invito di Teresa Perre, la storica maestra di Alicudi.

martedì 4 giugno 2019

a Gigi # 91 - dagli alunni della classe IVB della scuola primaria di San Giuseppe di Cassola (VI) A.S. 2018/2019

Mi è piaciuto molto il modo con cui ci ha parlato. Me l’aspettavo più serio, invece si è rivelato molto allegro. Un’altra cosa che mi è piaciuta è che mi ha spiegato come si fa un libro: io mi aspettavo che fosse più facile.

Io pensavo che questo scrittore fosse serio, ma in verità era molto divertente e mi è piaciuto molto. Mi è piaciuto quando ci ha detto le regole per fare un testo, mi sono utili. Oggi ho fatto un testo e mi hanno aiutato molto queste regole.

Mi è piaciuto praticamente tutto. Mi è piaciuta tanto la battuta “Sono entrato in una classe di prima elementare e nel primo banco, nella prima fila, c’era un bambino che mi guardava in modo strano”.

È stato interessante, ci ha fatto collaborare, è stato divertente.

Mi è piaciuto quando faceva le battute all’inizio e quando ci diceva come si scrivevano i libri. Ci ha detto di scrivere un testo in brutta copia e poi di scriverlo nel quaderno.

Mi è piaciuto molto, era divertente e mi ha dato l’ispirazione perché da grande voglio fare lo scrittore. Mi è piaciuto quando ha detto di rileggere un testo e ci ha raccontato la sua storia, di come è diventato scrittore.

Mi sono divertita, mi sono emozionata, ho capito che cosa ci voleva dire sui libri che non sono uguali ai film. Poi ho capito che il suo segreto poi non era tanto imbarazzante, perché anche noi qualche volta sbagliamo e facciamo degli errori. Secondo me ha ragione quando ha detto che i libri ci fanno venire fantasia leggendoli. E quando diventeremo grandi non avremo da eseguire degli ordini perché quest’esperienza può restare nel nostro cuore. E la cosa che mi è piaciuta di più è stata quando mi ha chiamata e mi ha detto che il suo primo libro è stato quello dei pirati… e tutti mi hanno applaudito. Per me quest’esperienza la dovremmo rifare molte e molte volte.

Mi è piaciuto quando ci ha detto che in quarta elementare prendeva 5 in italiano nella pagella, ma continuando a leggere e continuando a leggere ha cominciato a prendere voti alti e continuava a prendere voti alti. Mi è piaciuto quando faceva i giochi di parole e poi quando dava le botte ai bambini con la spada di gomma.

Mi è piaciuto molto il modo con cui ci ha espresso le sue parole e anche quando ci ha detto le regole per scrivere bene un testo. Scrivere un testo dev’essere divertente sia per lo scrittore che per il lettore.

All’inizio pensavo che fosse un normale scrittore, ma poi ho visto che era molto vivace. Mi è piaciuto quando ci ha raccontato la storia della lucertola e ci ha detto che non bisogna mai arrendersi

Mi è piaciuto molto l’idea di far raccontare ai ragazzi l’importanza della lettura e della scrittura e il suo modo simpatico. Io non avrei saputo spiegare così.